Passa ai contenuti principali

Senza Parole - Vasco Rossi

vasco rossi canta senza parole

L'animo sensibile di Vasco Rossi

Uno dei grandi capolavori del rocker di Zocca! Credo di aver capito completamente tutti i testi del Vasco, tranne questo. Forse anche per questo mi piace. C'è ancora qualche sfumatura che mi manca, e questo lo rende ancora più affascinante. Guardando però la bellezza di alcuni versi e la loro collocazione nel contesto, mi è venuto un dubbio: non è che il nostro paroliere gli abbia inseriti li solo perché sono davvero troppo belle per non farlo, anche se non sono del tutto coerenti col contesto?
Si tratta di una canzone che sembra scritta da una donna più che da un uomo, e, men che meno, da un'anima rock come la sua. Ma dietro la dura scorza da rocchettaro, il Komandante non ha mai nascosto una delicata sensibilità che, in fondo, è quella che lo ha fatto amare da persone di tutte le generazioni, di tutti i sessi ed estrazione sociale. Solo così poteva portare 230 mila persone a Modena.

Amore, Fedeltà e Gelosia: le passioni del Vasco

Amore - Fedeltà - Gelosia, un trinomio frequente nella discografia del cantautore. La paura dell'infedeltà e la gelosia che ci tortura fino alla pazzia! La sincerità, più volte evocata dal Vasco, è la base su cui costruire ogni rapporto. Purtroppo però c'è gente che ha la malattia del mentire! Una malattia dalla quale non si può guarire, MAI! E come fare se ci troviamo con una compagna bugiarda? Cerchiamo di auto convincerci che non lo sia, agganciandoci ad ogni pretesto, anche rasentando il grottesco.

Restare Senza Parole

Quando il nostro innamorato resta senza parole? Quando guarda più a fondo, dentro "casa sua" (sua di lei), ovvero la sua parte più intima, i suoi affetti, le sue cose. Si è così reso conto di come fosse addirittura una follia sognare che lei fosse soltanto sua!!! E come ci si difende a questo punto? Cercando di non pensare, di voltarsi dall'altra parte, di non ragionare. E siamo già in una situazione penosa!
Bella l'immagine della televisione: esattamente come molte persone buttano via la propria vita passando ore davanti al televisore, lui butta via il proprio amore donandolo ad una donna infedele.

Vale la pena soffrire per amore?

Qual'è l'unica difesa difronte ad una situazione come questa? Cosa fare quando non si può fare a meno di amare una donna che non ci ricambia e che ci farà solo soffrire? Uscire, non pensare, far si che il rumore (tutto quello che ci succede attorno) soffochi i nostri pensieri. Ma perché non la fa finita ora che è consapevole di tutto? Perché certe emozioni sono straordinarie, solo talmente belle  che nemmeno la razionale consapevolezza che una relazione ci stia uccidendo, può farci desistere. Non si comanda al cuore per l'appunto. Ed ecco allora che il rumore di fuori diventa una luce fortissima. Certo, è sempre un modo per inebriarsi, per non prendere coscienza, ma, malgrado tutto, si prova lo stesso un senso di felicità.
E' una delle condizioni tipiche dell'amore, di tutto l'amore, in tutte le sue forme. L'amore è proprio questo: dolore, sofferenze, gelosia..., ma ci regala delle emozioni così belle che non vi si può comunque rinunciare.
In fondo si tratta dell'eterna sfida tra passione e razionalità.

Testo della canzone senza parole di Vasco Rossi.

Ho guardato dentro una bugia
e ho capito che è una malattia
che alla fine non si può guarire mai
e ho cercato di convincermi
che tu non ce l'hai
E ho guardato dentro casa tua
e ho capito che era una follia
avere pensato che fossi soltanto mia
e ho cercato di dimenticare
di non guardare
E ho guardato la televisione
e mi è venuta come l'impressione
che mi stessero rubando il tempo e che tu
che tu mi rubi l'amore
ma poi ho camminato tanto e fuori
c'era un gran rumore
che non ho più pensato a tutte queste cose
E ho guardato dentro un'emozione
e ci ho visto dentro tanto amore
che ho capito perché non si comanda al cuore
E va bene così
senza parole
senza parole
E va bene così
senza parole
E va bene così
E guardando la televisione
mi è venuta come l'impressione
che mi stessero rubando il tempo e che tu
che tu mi rubi l'amore
ma poi ho camminato tanto e fuori
c'era un grande sole
che non ho più pensato a tutte queste cose
E va bene così
senza parole
E va bene così
senza parole
E va bene così
senza parole (senza parole, senza parole, senza parole)
E va bene così
senza parole (senza parole, senza parole, senza parole)
E va bene così
senza parole (senza parole, senza parole, senza parole)
E va bene così
senza parole

Commenti

Post popolari in questo blog

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

Classifica delle 100 migliori canzoni italiane di sempre

Disclamer: fare una simile classifica è sempre una cosa sciocca. Il risultato sarà sempre e comunque sindacabile. Allora perché la faccio? Così, per ingannare il tempo e divertirmi un po. Bello sarebbe anche se desse l'inizio ad un sano dibattito. Non cadiamo nel tranello di dare il via a sterili litigi. Per chi volesse esistono già numerosi siti dove litigare.
Stilare una simile classifica non è facile ed il risultato dipende esclusivamente dai parametri che si intendono utilizzare. Quelli a cui mi andrò a riferire sono:

successo della canzoneimpatto sociale nel momento in cui è stata pubblicatalongevità del successouniversalità del messaggio e del suonoprofondità del testocapacità di superare le barriere del tempo. Ogni volta che rileggo la classifica ci farei dei cambiamenti. Questo perché certi fenomeni sociali riescono a far tornare verde un messaggio mentre altri, col tempo, perdono la loro forza. Di fronte all'attuale crisi europea, chi non ha trovato attuali le canzoni…

Stupendo - Vasco Rossi

Il testamento spirituale di Massimo Riva. Stupendo è una delle mie canzoni preferite del grande Blasco! La musica è sua, ma, questa volta, al testo ci ha messo le mani un immenso Massimo Riva. Autore già di altri testi capolavoro come "dormi dormi" e "non mi va". La canzone assume un significato ancora più forte se si considera che di li a poco il grande autore/chitarrista morirà di overdose. Morire di overdose nel 1999, più che una morte accidentale, sembra un suicidio. Questo da ancora più forza e credibilità ad un testo che parla del male di vivere e del sentirsi inadeguati per questa società marcia e corrotta. Lo voglio sottolineare perché troppo spesso abbiamo scoperto che presunti artisti maledetti, una volta spente le telecamere, facevano una vita da yuppies. Mi viene in mente qualcuno che fino a ieri cantava canzoni come "nessuno" e oggi "comunisti col rolex". Una brutta ipocrisia che rafforza ancor di più la, già sgradevole, sensazione…