Passa ai contenuti principali

Di Rose e di spine - Al Bano Carrisi - Sanremo 2017

Al Bano Carrisi canta di rose e di spine a Sanremo 2017

Al Bano torna a Sanremo

Sono andato a leggermi il testo nella speranza di trovare qualcosa di diverso da quello che mi aspettavo. Qualcosa di nuovo, qualcosa che mi facesse dire: Albano ha ancora qualcosa da dire. Si, perché Al Bano nella sua carriera è riuscito ad estrarre dal cilindro delle vere perle. Oggi, complice l'età, e un'evoluzione musicale rispetto alla quale non riesce a tenere il passo, è diventato un fenomeno alquanto vintage. Uno di quei personaggi che ti aspetteresti di trovare in quelle trasmissioni che ci mostrano la RAI degli anni 50.

Di rose e di spine: un nuovo Al Bano?

Ma fiducioso sulle indubbie capacità dell'artista, speravo davvero di restare sorpreso. Invece niente! Nessuna sorpresa! Tutto previsto, prevedibile e, aggiungerei, ovvio. Di rose e di spine ci fa subito pensare all'amore: l'amore è bello e profumato come una rosa, ma, come il fiore, ha anche le spine. Troppo ovvio, sicuramente c'è un doppio senso. A cosa si riferirà veramente la canzone?
Proprio a questo purtroppo. Nessuna sorpresa. Sanremo è sempre Sanremo per il nostro Al Bano, e perchè tale resti, cuore fa rima con amore (o viceversa, non ricordo). E qui giù con un overture di frasi molto originali del tipo:
  • io ti amo sempre più
  • io ti amo ancor di più
  • un'altra vita non basterà per dirti tutto ciò che sento dentro me
Non vado oltre, di seguito trovate il testo completo. Non vorrei scatenare l'ira dei fans del grande cantante pugliese, che comunque stimo. Dico che è ancora ingessato al Sanremo degli anni '70. Il mondo è cambiato da allora e non solo quello della musica. Largo ai giovani, come si dice. Lo vedrei bene ad un festival di Sanremo, ma come ospite, non come concorrente. O, al limite, anche come copresentatore. Ma se vuole tornare come cantante sarebbe giusto che assumesse almeno il rischio di provarci con qualcosa di nuovo. Ha forse paura di ripetere la brutta esperienza di "cara terra mia?", entrata di diritto nel panorama cult-trash della musica italiana?

Al Bano: è ora di fare una riflessione!

Voglio concludere con un messaggio per Al Bano: sei stato, e sei tutt'ora, uno dei pilastri della musica leggera italiana. Come diciamo noi alpinisti, una volta che hai raggiunto la vetta di una montagna puoi solo scendere. Vale anche per gli artisti. Bisogna accettarlo, anzi, è bene saperlo ancora prima di cominciare. Oggi la tua popolarità è in calo rispetto agli anni 70 e 80. Ma la mia impressione è che tu ti sia aggrappato a qualunque cosa per restare sempre sulla cima: a Putin, agli scandaletti e, natualmente, al festival! Perchè non resti un po' fuori? Perchè non ti godi il ruolo di vecchio saggio che ti sei meritatamente guadagnato?
Con sincera stima!

Testo della canzone di rose di spine presentata da Al Bano al Festival di Sanremo 2017.


Che cosa resta della notte
E delle mie malinconie
Un temporale che si abbatte
Su tutte le infinite vie
Di questo cuore
Esisti tu
Nei miei pensieri
Un sole eterno che mai più tramonterà
Rimane il tempo
Dei desideri
E la certezza di una sola verità
Che un’altra vita non mi basterà
Per dirti tutto ciò che sento dentro me
E brucerà
Questo mio fuoco che nessuno spegnerà
Io ti amo sempre più
Io ti amo ancor di più
Di questo amore senza fine
Di rose, di spine
Non voglio più dover andare
Non voglio più essere altrove
Com’è infinito questo mare
Che mi riporta sempre dove
Esisti tu
Esisti tu che sei la sola verità
Un’altra vita non mi basterà…
Per dirti tutto ciò che sento dentro me
E brucerà
Questo mio fuoco che nessuno spegnerà
Io ti amo sempre più
Io ti amo ancor di più
Di questo amore senza fine
Di rose, di spine
Di rose, di spine

Commenti

  1. ma che dici le canzoni di albano sono le sue emozioni non come quelle attuali che sono anonime senza significato e non lasciano niente albano e vero proprio per questo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo semplicemente ricordandoti che le canzoni che canta non le scrive lui ;)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Blowin' in the wind - Bob Dylan

Stati Uniti in guerra! Ed ecco la meraviglia del grande poeta! Blowin'in in the wind, come tutti i brani di Bob Dylan, si presenta con un testo semplice e profondo. Ancora una volta devo ricordarvi che siamo nel 1963 e che gli Stati Uniti sono in guerra. Ancora una volta il poeta ci parla di guerra, ma sempre dall'alto, senza alzare il dito, senza toni forti, senza accuse. Anzi, in questo brano sembra quasi che fare la guerra sia uno degli istinti dai quali l'uomo non si potrà mai liberare. Prima di spiegare il significato del testo ve lo pubblico nella versione originale in inglese e nella sua traduzione (per quanto tradurre una poesia sia di fatto impossibile) in italiano.

Sally - Vasco Rossi

Chi è Sally. Non tutti hanno ancora capito che quando Vasco scrive una canzone autobiografica si nasconde sempre dentro un alter ego femminile. Ne sono esempi canzoni come Albachiara (il cantante di Zocca che parla della sua diversità) o Jenny è pazza (il cantante che, come molti adolescenti, passa le ore chiuso in camera, inducendo gli altri a credere nella sua pazzia). Sally è uno di questi alter ego. Si tratta di una delle canzoni più riuscite del rocker, tanto che egli stesso ha dichiarato in un'intervista che a volte vorrebbe fare un concerto solo per cantare questo brano.

My way - traduzione e significato testo

Non ho specificato My way - Frank Sinatra poichè il testo è stato scritto da Paul Anka sulle note di "Comme d'habitude" di Claude Francois. Però il cantante canadese non si è limitato a tradurre il brano, ma lo ha riscritto da capo. Il testo di Paul Anka è quello che canteranno Elvis Presley, Mirelle Mathieu, Nina Hagen, Michael Buble, Sid Vicius e, naturlamente, The Voice. Noi faremo riferimento a questa versione.