Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2017

Stranamore - Vecchioni

Mancava una canzone del maestro Vecchioni. Un artista che senza dare troppo nell'occhio è de facto uno dei più influenti della musica italiana. Grande voce, grande musica e grandi testi, il tutto arricchito da uno spirito colto, eterogeneo e sperimentatore. Questa canzone mi ha sempre affascinato per il testo, unico, originale, e oserei persino dire: "strano". Vecchioni ed i tanti modi di amare. E cosa ci dice il maestro? Che non esiste un solo tipo d'amore e, di conseguenza, una sola maniera d'amare. Anzi, persino comportamenti che a noi possono sembrare squallidi o incomprensibili (se non addirittura odio) sono a loro volta una forma d'amore. Ecco la carrellata. Amare un marito alcolizzato. Il primo è anche il più semplice ed evidente. È l'amore di una donna sposata che si prende cura di un marito alcolizzato e che capisce che, per il suo bene, forse dovrebbe smettere di prendersi cura di lui. È l'unico modo per salvarlo (evidente il contrasto: pre…

L'assenzio - J-Ax e Fedez

Un'altra collaborazione RAP. Per i rapper un buon modo per cercare di galleggiare quando il successo è in calo, sono le collaborazioni. Ci si fa pubblicità a vicenda e intanto si tira avanti. Non mi sorprendo di Fedez, rapper di nuova generazione, e, a mio parere, alquanto sopravvalutato. Sono invece deluso di J-Ax, un'uomo contro, un ribelle, uno che aveva rinunciato al mainstram per non vendersi alle Major. Straordinario l'LP (al tempo si usava ancora il termine) "domani smetto". Uno degli ultimi lavori di contestazione perfettamente riusci che ci ha proposto la musica italiana. J-Ax, the voice e la musica commerciale Ma poi è arrivato The Voice, e forse il nostro fenomeno ha provato l'ebbrezza della popolarità e dei soldi facili, ed ha saltato a piè pari il recinto...  Eccolo quindi uscire con un album assieme al suo compagno d'avventura. L'incognita era: rivedremo il vecchio J-Ax e la sua vena contestatrice od un altro banale fenomeno commerciale…

Alta Marea - Antonello Venditti

Antonello Venditti poeta. Oggi parliamo ancora del significato del testo di una canzone del grande cantautore romano Antonello Venditti, che, purtroppo, ho imparato ad apprezzare da poco. La canzone è Alta Marea. Ho cercato a lungo, all'interno del brano, significati nascosti e metafore, che spesso si trovano nei suoi pezzi. In realtà questa volta ne è piuttosto carente, si tratta invece di una poesia nuda e cruda! Semplici frasi destinate a sollevare in noi emozioni, senza il bisogno di essere interpretate o spiegate. Gli anni '70 e la voglia di viaggiare Il contesto è molto anni '70, per chi fosse nato di recente è difficile da capire. Attenzione! Non è difficile capire il significato del testo, quanto le emozioni che scatena in noi "vecchi". Negli anni '70, in conseguenza della rivoluzione culturale del '68 e di un'impressionante crescita economica, la società era davvero cambiata. Parliamo di amori: una volta c'era il caro proverbio: "mo…

Senza Parole - Vasco Rossi

L'animo sensibile di Vasco Rossi Uno dei grandi capolavori del rocker di Zocca! Ho capito completamente tutti i testi del Vasco, tranne questo. Anche per questo mi piace. C'è ancora qualche sfumatura che mi manca. Guardando però la bellezza di alcuni versi e la loro collocazione nel contesto, mi è venuto un dubbio: non è che il nostro paroliere le abbia inserite nel testo perché sono davvero troppo belle per non inserirle, anche se non sono proprio coerenti col resto? Questo testo sembra scritto da una donna più che da un uomo, e, men che meno, sembra scritto da un'animo rock come il suo. Ma dietro la dura scorza da rocchettaro, il Komandante non ha mai nascosto una delicata sensibilità che, in fondo, è quella che lo ha fatto amare da persone di tutte le generazioni e di tutti i sessi. Amore, Fedeltà e Gelosia: la passione del Vasco Amore - Fedeltà - Gelosia, un trinomio spesso presente nella discografia del cantautore. La paura dell'infedeltà e la gelosia che può tor…

Buon compleanno Elvis - Luciano Ligabue

Beatles o Rolling stones? America o Europa? Grande appassionato di Rock, oltre che cantautore, il Rocker emiliano negli anni '90 si è preso un periodo di riflessione per decidere chi fosse il più grande di tutti: i Beatles o Elvis Presley? Il risultato di questa analisi si evince in maniera molto chiara dal titolo di questa canzone. La cosa è discutibile, anzi, in calce scrivo la mia di classifica. Quello che però risalta è che per una volta non si parla di Beatles o Rolling Stones, ma di Beatles o Elvis. E questo mi offre lo spunto per proporre una riflessione che feci a suo tempo. Il fenomeno Hillbilly Da sempre per noi italiani il Rock è americano. Per citare Guccini "l'america è grandiosa ed è potente, tutto e niente, il bene e il male", da una grande nazione una grande musica. L'Italia ci ha provato a fare rock negli anni '70, ma in realtà eravamo solo una pallida imitazione di quello che si faceva oltreoceano. D'altronde per fare Rock bisognava ass…

Farfallina - Luca Carboni

Farfallina: una Maddalena degli anni 80. Altro splendido pezzo tratto da qual capolavoro di album che è "Luca Carboni". Non vorrei raccogliere l'ira dei suoi fans, ma il grande cantautore non ha più raggiunto questi livelli nella sua carriera. Anzi, da parecchi anni non lo seguo più. Del primo estratto ne abbiamo già parlato: Silvia lo sai, una meravigliosa canzone che parla di eroina, autobiografica secondo alcuni. In questo pezzo, invece, si parla di prostituzione. È bene ricordare che siamo ancora negli anni '80 e le prostitute erano assai diverse.
Le farfalline degli anni '80. Non intendo in questa sede aprire un dibattito sulla prostituzione, sul ruolo della prostituta, sugli aspetti legali e, soprattutto, non voglio parlare di morale. Non che non siano argomenti importanti, anzi, lo sono talmente tanto che richiederebbe un sito ad hoc. Voglio solo ricordare che, nella maggior parte dei casi, non erano ragazzine, magari minorenni, arrivate dall'estero i…

Nuova tournee di Roger Waters con The Wall

La fine dei Pink Floyd Con molta discrezione i Pink Floyd sono scomparsi dalla scena musicale. Il tutto senza la classica ultima tournée o senza annunci eclatanti. Solo, ad un certo punto, ci si è resi conto che la grande rock band non registrava un nuovo LP dal 1994 ed aveva abbandonato gli eventi live (si lo so da allora è stato pubblicato diverso materiale, come ad esempio "1965: Their First Recordings", ma si tratta sempre di live, raccolte o vecchio materiale rimaneggiato). La rinascita di The Wall. Ultimamente, invece, si parla spesso di Roger Waters, quello che, probabilmente, è stato il più importante leader della band (non ne abbiano a male i fans di Sid Barret). E' sempre più attivo e presente in diversi contesti e, da un po di tempo, ha ripreso seriamente a fare interviste e concerti dal vivo. Bisogna ricordare che, lasciata la band, non ha mai abbandonato l'attività in studio, anche se, ammettiamolo, almeno in Italia non ha mai avuto alcun riscontro comm…

Francesco Gabbani - Occidentali's Karma - Sanremo 2017

La mediocrità innanzitutto! Questa volta ho sbagliato! Per la prima volta in 4 anni non ho previsto il vincitore di Sanremo. Ha vinto Francesco Gabbani con Occidentali's Karma. Una canzone che non vale più di un tormentone estivo, e che, di conseguenza, ha fatto presa su un festival che ha sempre fatto della mediocrità il suo punto di forza. Era prevedibile, quindi me ne faccio un "mea culpa". Mi consola vedere che i miei due candidati, Fiorella Mannoia e Ermal Meta, sono arrivati in seconda e terza posizione, vincendo pure il premio della critica. Cos'è la scimmia nuda che balla? Se la canzone non vale più di un tormentone estivo, il testo dal canto suo, ha qualcosa da dire. Per capirne il significato ci dobbiamo chiedere: chi è o cos'è la scimmia nuda che danza? La scimmia nuda che danza altro non è che l'essere umano, che, dopo 250 mila anni di evoluzione, se si dovesse togliere i vestiti, altro non sarebbe che una scimmia nuda! E quando compare questa sc…

Vietato Morire - Ermal Meta - Sanremo 2017

Ermal Meta candidato alla vittoria finale con Fiorella Mannoia. Senza dubbio uno dei papabili per la vittoria finale. Ogni anno scelgo due cantanti e indovino sempre: quest'anno i due candidati sono Fiorella Mannoia e Ermal Meta. Vediamo se per la quarta volta di fila indovino. Una canzona che eccelle in questo Sanremo. La canzone è interessante, decente come arrangiamenti e interpretazione, e discreta come testo. Visto l'attuale panorama sanremese direi quindi che questo brano rappresenta un'eccellenza! Vietato morire è un'inno alla vita e la canzone scorre leggera e quasi allegra. Molto meno melensa e sdolcinata della maggior parte dei brani i gara. Una  canzone sulla violenza domestica. Di cosa si parla in questo brano? Di violenza domestica. Di un bambino che per anni ha subito delle violenze dai propri genitori. Ma non è una canzone patetica e disperata, anzi. L'esortazione è quella di convertire la violenza subita in forza e volontà di amare. La violenza esi…

Sergio Sylvestre - Con te - Sanremo 2017

Sergio Sylvestre: Sanremo ultima spiaggia. Eccone un'altro di quelli di amici. Il vincitore dell'edizione 2015, anche lui in cerca di visibilità in questo festival dei sopravvivendi, ovvero di cantanti che cercano in tutti i modi di mantenere quel minimo di popolarità. Certo, a leggere il testo della canzone, viene da chiedersi se era necessario che un autore venisse qui fin dalla lontana California. Certo si è integrato molto bene in Italia, e infatti il suo testo parla di amore. Il protagonista è stato lasciato dalla ragazza, ed ora soffre. Sente un forte vuoto dentro di se, si sente a pezzi, ha nascosto le lacrime.... originale vero? Credo non sia necessario aggiungere nulla relativamente al testo, che comunque lo trovate in fondo a questo post.

Do retta a te - Nesli e Alice - Sanremo 2017

I l RAP in Italia e il RAP in America. Ecco un altro testo mezzo rap. Dico mezzo perchè il testo di RAP ha solo il no-sense e la stesura dadaistica. Quello che non è RAP è il contenuto: una banale, scontata, solita canzone d'amore, degna di Sanremo. Credo che un rapper che voglia davvero essere tale dovrebbe prima studiare: andare a leggere i testi dei grandi rapper d'oltre oceano, studiarli, capirne il senso e solo dopo mettersi a fare RAP in italiano. I primi lo facevano, e ne sono venuti fuori dei lavori eccellenti. Vi invito a riascoltare "Fight to Faida" di Frankie Hi NRG o il mio nome è nessuno degli articolo 31. Il rap è questo: una musica di protesta e rabbia nata nei vicoli delle metropoli americane. Almeno  quello dell'east coast. Poi è arrivato anche il RAP della weast coast. Qui i testi hanno, almeno parzialmente, abbandonato la connotazione politica. Si parla di soldi, divertimento e amore, ma non come fa Nesli: qui si parla di soldi guadagnati spac…

Samuel - Vedrai - Sanremo 2017

Una prova importante per Samuel, ex Subsonica. Un ruolo impegnativo quello di Samuel: se ti presenti come solista e sei l'ex front-man dei Subsonica non puoi sbagliare! Ci sono grandi aspettative e nessuna scusa. I Subsonica erano considerati uno dei gruppi più avveniristici del panorama italiano e, forse, anche mondiale. Non si può essere rivoluzionari troppo a lungo e quindi la scelta di dividersi, una volta esaurita la vena creativa, la condivido completamente. Ora bisogna capire come intende continuare Samuel. Un testo che parla di apocalisse Il testo della nuova canzone è senza dubbio interessante. E' la voce di un popolo, potrebbe essere quello italiano, ma anche quello di qualche popolazione immigrata (il vento di libeccio che dall'Africa soffia lieve su noi la sua sabbia). Certo è che questo popolo (o chiamiamolo semplicemente comunità) sta attraversando un momento difficile. Un momento difficile del quale non si vede la fine, anzi, che sembra senza speranza. E…

Di Rose e di spine - Al Bano Carrisi - Sanremo 2017

Al Bano torna a Sanremo Sono andato a leggermi il testo nella speranza di trovare qualcosa di diverso da quello che mi aspettavo. Qualcosa di nuovo, qualcosa che mi facesse dire: Albano ha ancora qualcosa da dire. Si, perché Al Bano nella sua carriera è riuscito ad estrarre dal cilindro delle vere perle. Oggi, complice l'età, e un'evoluzione musicale rispetto alla quale non riesce a tenere il passo, è diventato un fenomeno alquanto vintage. Uno di quei personaggi che ti aspetteresti di trovare in quelle trasmissioni che ci mostrano la RAI degli anni 50. Di rose e di spine: un nuovo Al Bano? Ma fiducioso sulle indubbie capacità dell'artista, speravo davvero di restare sorpreso. Invece niente! Nessuna sorpresa! Tutto previsto, prevedibile e, aggiungerei, ovvio. Di rose e di spine ci fa subito pensare all'amore: l'amore è bello e profumato come una rosa, ma, come il fiore, ha anche le spine. Troppo ovvio, sicuramente c'è un doppio senso. A cosa si riferirà verame…

Ragazzi fuori - Clementino - Sanremo 2017

Il rap sdoganato a Sanremo L'arrivo di giovanotti a Sanremo fece molto discutere. Un rapper al festival della canzone italiana! Ma dico, il tempio della buona musica invasa da uno che parla??? Sarebbe interessante discutere sulla corretta definizione di buona musica, resta il fatto che ormai il rap è stato completamente sdoganato. E poi chissà, magari tra qualche anno vedremo anche bello figo al festival. Intanto il rapper di Avellino si presenta al festival con questa "ragazzi fuori". I ragazzi fuori secondo Clementino Una canzone dedicata a questi ragazzi, cresciuti a pane e veleno, nel ghetto, dormendo in stanze piene di calcinacci, trascorrendo notti fredde, dure e difficili in attesa che arrivi l'alba. Ragazzi che dormono in stazione. Che stanno sempre male, ma che la cosa ormai non ha nessuna importanza. Ragazzi invisibili, dei quali la società si è voluta dimenticare. Ragazzi che hanno raschiato il fondo del secchio, che hanno adorato il Dio sbagliato e che s…

La prima stella - Gigi D'Alessio - Sanremo 2017

Gigi D'Alessio ci sorprende con la prima stella! Quando ho letto il testo de "la prima stella" di Gigi D'Alessio, non nascondo la sorpresa! Un testo notevole, per l'argomento trattato (senza dubbio originale), per la cura della stesura e per la solita sensibilità che aggiunge ad ogni suo lavoro. Certo è che il risultato è tutt'altro che banale e Gigi D'Alessio così si smarca da semplice cantante melodico napoletano per elevarsi a cantautore! Cosa notevole poi se consideriamo che il brano verrà presentato a Sanremo, il regno delle banalità! Una canzone d'amore per la madre Di cosa parla la canzone? D'amore, naturalmente, ma non del solito amore verso la solita donna: parla dell'amore di un figlio verso la propria madre. Una madre morta, visto che l'autore vorrebbe avere le ali per raggiungerla in cielo. Di cosa parla alla madre? Di una vita, una vita difficile e a volte dura, ma che non gli ha tolto la capacità d'amare. Ed è questa la …

Fa talmente male - Giusy Ferrreri

Giusy Ferreri unica sopravvissuta dei reality. Giusy Ferreri ha già interpretato diversi brani di successo, ma non è stata ancora consacrata tra le grandi interpreti, quindi, teme di fare la fine di tutti coloro che, come lei, sono usciti da questi reality. Ecco perchè sta lavorando per essere sempre sulla cresta dell'onda. Ed ammettiamolo pure: tra vari festival e brani di diverso genere, ci sta riuscendo bene. Non poteva quindi mancare al festival della canzone italiana di Sanremo e lo fa con una canzone dal testo drammaticamente Sanremese! Fa tanto male: un testo drammaticamente sanremese. La canzone si intitola "Fa tanto male", e, ovviamente, a fare tanto male al cuore è una storia d'amore. Si sa: al festival delle banalità, se vuoi andare sul sicuro, punta sul banale. Non resta che aspettare la presentazione del brano e sperare che almeno l'interpretazione e gli arrangiamenti siano degni di questo nome.

Fiorella Mannoia - Che sia benedetta - Sanremo 2017

Fiorella Mannoia torna al festival dopo "quello che le donne non dicono". Forse il nome più interessante di questo sessantasettesimo festival della canzone italiana. Una grande interprete, che ha saputo superare gli anni, e che è entrata nella storia della musica italiana grazie ad alcuni brani straordinari. Impossibile non citare in questo contesto il brano composto da Enrico Ruggeri: "quello che le donne non dicono", presentato al festival di Sanremo del 1987. All'età di 63 anni, Fiorella Mannoia si ripresenta al festival con il brano "Che sia benedetta". Che tu sia benedetta: una canzone a Sanremo che non parla d'amore! Tanto per cominciare non si tratta della solita canzone d'amore. Anzi, d'amore non si parla proprio, se non d'amore per la vita. Una vita che, a suo dire, va persino benedetta. Il linguaggio del brano ha un marcato stile da copywriter, che non richiede grossi sforzi di comprensione, ma che si  concentra sulla frase …

Smell like teen spirit - Nirvana

Kurt Cobain, i Nirvana e il gruppo di amici E' impossibile parlare di un testo dei Nirvana senza parlare di droga! Kurt Cobain si è sempre vantato  di fare un uso smodato di droga e ne ha i suoi testi sono pieni di riferimenti. A questo si deve aggiungere una discreta dose di no sense. Molte figure del panorama musicale, anche autorevoli, sostengono che i testi dei Nirvana siano una sequenza di frasi prive di senso. Non ho voglia di scatenare l'ira dei fans, ma, secondo me, per metà è anche vero! Mi  spiego meglio: ad un testo che ha un tema e un senso, vengono aggiunte delle frasi "dadaistiche", più o meno sensate e più o meno contestualizzate, che completano l'opera. Il risultato che ne esce spesso è alquanto oscuro. Veniamo a questo brano: un'inizio potentissimo: carica i tuoi fucili, raduna i tuoi amici e seguimi, scoprirai  com'è bello perdere e mentire! Davvero efficacie, direi addirittura poetico! Poi subito il riferimento ad una donna, una donna …

Sanremo 2017 - cantanti in gara

Riparte il deprimente festival della canzone leggera italiana. Jannacci contestava l'uso della parola "leggera", che sta a sottolineare il fatto che non si si voglia fare musica impegnata. Mi spiace contestare il grande Jannacci, ma trovo indispensabile quest'aggettivo: sarebbe ridicolo pretendere qualcosa di serio da questa passarella di star in cerca di consensi. Presenta: Carlo Conti. Non avrei mai pensato di avere nostalgia di Pippo Baudo!!! Per carità, rispetto per Carlo Conti, ma 3 festival di fila? Cioè, non abbiamo nessun altro papabile in tutta la penisola? Non perdo tempo a cercare i nomi di quelle che saranno le veline, letterine, vallette o come volete chiamarle.... speriamo parlino almeno italiano.