Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

Eskimo - Francesco Guccini

Per scrivere di questa canzone non basterebbe un'enciclopedia. Assieme alla locomotiva, rappresenta uno dei brani di maggior successo del cantastorie modenese. Finita l'enciclopedia bisognerebbe stamparne altre 4 per i commenti e le diverse interpretazioni. Non è mia intenzione fare qui la parafrasi del testo, ma citare soltanto quello che, secondo me, è il significato più profondo del brano. Guccini ricorda Caterina Caselli. La canzone è scritta da un Guccini ormai maturo, che ha già superato gli anni 60 e si guarda indietro. In particolare ricorda una storia d'amore vissuta con una ragazza, Caterina Caselli secondo alcuni. Ne parla un po' con compassione e un po' con nostalgia. La storia con la ragazza in realtà e solo una cornice, il quadro vero è rivoluzione culturale che ha scosso il mondo a partire dalla fine degli anni 60 (ribattezzata semplicemente "il 68").

Bandiera Bianca - Franco Battiato

Questo è il brano che, nel lontano 1981, ha fatto conoscere alle masse un giovane Franco Battiato. Se, da un lato, l'autore si affaccia al rock progressivo, con risultati eccellenti e facilmente apprezzabili, dall'altro sforna dei testi che definire criptici è dir poco! A volte, da giovane, arrivai a pensare che si trattasse solo di frasi senza senso, buttate li a caso. Ovviamente sbagliavo e, ad oggi, considero quelli del cantautore di Ionia tra i migliori testi del panorama italiano. Franco Battiato e le star degli anni 80. Per comprendere appieno il senso di questo testo ci dobbiamo calare nel periodo che va dalla fine degli anni '70 ai primi anni '80. Era da poco nato il divismo. Per divismo intendo quel fenomeno che ha portato alcune persone ad essere considerate delle star mondiali. Il fenomeno è nato con Rodolfo Valentino negli anni del cinema muto, ma è tra gli anni 50 e 60 che prende chiaramente forma. In questi anni nascono star del cinema, come Marlon Brand…